Ognuno di noi sin da bambino ha un sogno nel cassetto, quello di diventare qualcuno: chi aspira a fare il medico, il pilota o altro. E ci sono poi coloro che trasformano il proprio sogno in una passione, per la quale trovano la forza di lavorare sodo durante il periodo adolescenziale, fino a quando, terminata la scuola e raggiunta la maggiore età, provano a mettersi in gioco tentando di conquistare il tanto ambito obbiettivo. Questo è quello che è successo ad Antonio e Nicola che nel mese di Maggio sono diventati Maestri: un amore il loro, nei confronti dello sci, nato sin da quando hanno cominciato a frequentare in tenera età il corso collettivo dello Sci Cai Edolo, e diventato sempre più forte con il passare degli anni grazie ad un assiduo impegno nei corsi agonistici e nelle gare. Seppur convinti dei sacrifici che hanno dovuto affrontare, questo risultato ci rende felici per la consapevolezza di aver donato loro la possibilità di coltivare questa grande passione all’interno del nostro gruppo. Un plauso a loro per il risultato conseguito, e tantissimi complimenti alla preziosissime figure delle loro famiglie per averli sempre sostenuti in maniera encomiabile soprattutto dal punto di vista morale, trasmettendogli sempre le giuste motivazioni per arrivare all’obbiettivo, anche quando, dopo alcune sconfitte e qualche piccolo infortunio poteva venir meno la voglia di continuare. Ora che avete conquistato il vostro sogno, siamo sicuri che non lo terrete in una bacheca con i vostri migliori trofei, ma che saprete nutrirlo ogni giorno con le qualità che sempre vi hanno contraddistinto, mettendolo al servizio di tutti quei ragazzi che condividono con voi questa passione. 

2012-05-26-212

10 commenti
  1. Maurizio
    Maurizio dice:

    Non Vi conosco pero’ ammiro chi, con sforzo, riesce a raggiungere il proprio sogno perche’ nella vita tutto e’ importante ma il raggiungere i propri scopi e’ molto stimolante, complimenti, siete FORTI

  2. carlo
    carlo dice:

    anch’io non vi conosco ancora ma mi complimento al pari di Maurizio.
    ora avanti con determinazione.
    ciao

  3. piero
    piero dice:

    Un tuffo al cuore vedere i volti sorridenti di due giovani amici in festa per il successo raggiunto.
    L’ augurio è che i novelli Maestri sappiano trasmettere il desiderio la volontà e l’ impegno da loro profusi ad altri ragazzi affinchè possano anch’ essi giungere allo stesso traguardo.
    Lo devono, i due, soprattutto a coloro i quali da anni con passione e sacrificio personale si sono adoperati per lo Sci Cai Edolo. Non serve citarne i nomi poiché li conosciamo tutti. Entusiastici, allegri ed operosi, appassionati da questo bellissimo sport ma soprattutto grandi amici. Uniti anche in iniziative di generosa solidarietà. Li ringrazio tutti per quanto fatto e per quanto, mi auguro, ancora faranno .
    Lo devono, i due, ai loro genitori che li hanno sostenuti sempre anche nei momenti delicati della loro fragile giovinezza.
    Lo devono, i due, all’ amico che la sorte ci ha portato via e che “Maestro” rimane nel cuore di tutti noi ed ora gioisce sorridente con gli amici da Lassù.
    Lo devo, un ringraziamento.
    Un papà

  4. paolo e Elena m.
    paolo e Elena m. dice:

    questo è proprio un buon esempio per tutti i giovani dell’Alta Valle. In bocca al lupo

  5. Enrico F.
    Enrico F. dice:

    Un “bravissimo” ad Antonio e a Nicola, un “bravissimo” a tutta quell’organizzazione bellissima che è lo Sci Cai Edolo e un “bravissimo” a tutti quelli che hanno scritto le bellissime parole che ho letto qui sopra!

I commenti sono chiusi.